E' una festa che risale, secondo la tradizione orale, al '600 quando un boscaiolo trovò all'interno del tronco di un abete bianco l'immagine di Sant'Alessandro Papa Martire. Da quel giorno ogni anno, l'ultima domenica di aprile e il 3 maggio, ad Alessandria del Carretto si tiene la Pita. Un abete bianco viene donato dal comune di Terranova del Pollino a quello di Alessandria del Carretto in segno di amicizia e viene trasportato a braccia dagli uomini alessandrini fino alla piazza principale del paese, accompagnato dal suono della zampogna, dell'organetto e del tamburello, dove si festeggia con il vino e i prodotti tipici alessandrini.

Foto di: Massimiliano Capalbo

Mappa

L’app con il sesto senso

Ricerca in tutti i sensi