L'app con il sesto senso Un nuovo modo di spendere il proprio tempo libero basato su tre parole chiave fondamentali.

TEMPO

Per vivere esperienze emozionanti non avrete più bisogno di molto tempo a disposizione e di percorrere grandi distanze. Vi basteranno poche ore a due passi da casa.

SENSAPPZIONI

La vita è fatta di esperienze piacevoli, in grado di suscitare emozioni indelebili. Noi ve ne proponiamo tantissime in grado di coinvolgere tutti e cinque i sensi.

EMPATIA

Il sesto senso, quello che da valore all'esperienza di viaggio è dato dalle relazioni umane, l'unico che vi consentirà di tornare a casa un pò cambiati.

Benvenuti in SensappzionaleL’app che vi farà vivere esperienze sensappzionali a due passi da casa.

Sensappzionale nasce:

1. Da una consapevolezza di fondo.

Che il mercato del turismo, sempre in continua evoluzione, è sempre più frammentato e dinamico. Sensappzionale, prima che al turista tout court, si rivolge al turista di prossimità, ovvero al residente, che quasi sempre è all'oscuro delle numerose attrattive presenti sul territorio dove vive, perché non ha gli occhi per vedere o il tempo per fermarsi ad osservare e magari decide di prendere un aereo per fare, a centinaia di migliaia di chilometri di distanza, quello che potrebbe fare sotto casa propria. Come evidenziato in un interessante e recente articolo apparso sulla rivista Internazionale questo genera inquinamento, caos, appiattimento, rende invivibili le destinazioni turistiche, sta trasformando il turismo in un problema invece che in un'opportunità. Se a questo aggiungiamo il fatto che il mondo è ormai praticamente stato esplorato nei suoi angoli più remoti e – come scrive Lawrence Osborne - “il viaggiatore moderno non sa più dove andare” perché “ormai l'intero pianeta è diventato un'installazione turistica e ovunque si vada resta in bocca il saporaccio del simulacro” forse è arrivato il momento di cambiare il nostro modo di viaggiare e di farlo partendo dal luogo in cui risiediamo, recuperandone l'autenticità e preservandola per renderla disponibile anche agli altri. Occorre ricominciare ad esplorare, a percepire e a coltivare i luoghi in cui viviamo se vogliamo lasciarli a chi verrà dopo di noi e occorre farlo subito;

2. Con un concept molto chiaro.

Si basa su due variabili fondamentali oggi per il turista: il tempo a disposizione e le sensazioni/esperienze da vivere. Un tempo i turisti andavano in vacanza per un mese/15 giorni, poi la durata della vacanza si è ridotta ad una settimana, oggi le vacanze sono sempre più corte e frammentate nel corso dell’anno, le persone si ritagliano un weekend al mese o alcuni weekend all’anno. I ritmi di vita sono sempre più sostenuti. Se la tendenza è questa non è difficile immaginare delle vacanze di qualche ora, ovvero dei ritagli di tempo da utilizzare per distogliersi dal ritmo frenetico quotidiano, da dedicare a se stessi per staccare la spina anche per poco tempo e rigenerarsi. Occorre, dunque, cominciare ad offrire esperienze brevi, intense e alla velocità delle nuove tecnologie che utilizziamo per scegliere e decidere dove andare e cosa fare. Il tempo libero è sempre più riempito da esperienze ed emozioni. Le persone vogliono provare sensazioni e quando hanno del tempo libero a disposizione vogliono viverlo mettendo in gioco le proprie passioni. Ammirare un tramonto, gustare un piatto tipico, contemplare un’opera d’arte, fare il bagno sotto una cascata, anche per poco tempo, tutto questo ha un valore. Tutto questo è emozione ed esperienza. Ciò che dà ritmo alle emozioni sono i sensi, i cinque sensi (udito, vista, olfatto, tatto, gusto) attraverso i quali percepiamo la realtà. A questi abbiamo aggiunto un sesto senso che, nel turismo, sta diventando sempre più l'elemento in grado di fare la differenza: l’empatia, ovvero la capacità di entrare in relazione con le persone che, nel corso di queste esperienze, si possono conoscere ed incontrare. Ed è il sesto senso quello che darà una marcia in più all'esperienza proposta da Sensappzionale. La Calabria è una terra di persone straordinarie che agiscono in silenzio e che faticano ad emergere perché lo stereotipo continua a relegarci nel regno del “non è possibile”. Da oggi non sarà più così, scoprirete delle persone straordinarie che contribuiranno a rendere la vostra vita molto migliore di quello che immaginate;

3. Con un'attenzione particolare alla qualità dei contenuti.

Il Web è pieno di portali, siti, app che promuovono destinazioni, servizi, strutture e attrattive turistiche. Perché l'ennesima dovrebbe avere successo? Perché abbiamo puntato sulla qualità dei contenuti, su chi conosce a fondo il territorio ed è in grado di raccontarlo partendo dall'esperienza sensoriale. In Sensappzionale appariranno solo le esperienze che meritano di essere scoperte e vissute, secondo un criterio meritocratico di valore, ad insindacabile giudizio della redazione e degli utenti che, vivendole, potranno restituirci dei feedback importanti. Abbiamo arruolato e arruoleremo quelli che abbiamo deciso di chiamare i sensitivi, che hanno gli occhi per vedere e la sensibilità per riconoscere ciò che ha valore e segnalarcelo;

4. Con un approccio di condivisione innovativo.

Abbiamo deciso di non lanciare un prodotto finito, volutamente, l'avremmo potuto fare, abbiamo le competenze per farlo. Non l'abbiamo fatto perché vogliamo inaugurare una nuova e vera modalità di condivisione del progetto, attraverso i social network. Non è possibile generare futuro continuando ad utilizzare metodi vecchi, chi sta con la testa rivolta all'indietro può riproporre solo il passato, non può generare futuro. Ecco perché il sito e l'app hanno una grafica essenziale perché l'elemento più importante sono i contenuti, che verranno aggiornati in continuazione, l'esatto contrario di ciò che di solito si fa quando si lancia un nuovo progetto, ovvero grandi effetti speciali a fronte di una scarsa o scadente qualità dei contenuti. Il progetto prenderà corpo con l'aiuto di tutti voi che contribuirete attraverso segnalazioni, suggerimenti, consigli a renderlo sempre più performante e funzionale. Avrete a disposizione uno staff di professionisti, i sensappzionalisti, che daranno corpo alle vostre segnalazioni e ai vostri consigli.

Non sappiamo dove questo progetto ci porterà ma sappiamo che ha tutte le carte in regola per diventare qualcosa di Sensappzionale.

L’app con il sesto senso

Ricerca in tutti i sensi